fiera del riso alla scala verona

Fiera del riso di Isola della Scala: l’appuntamento per gli amanti del risotto

Se ami il riso, in tutte le sue forme, c’è un appuntamento che non dovresti assolutamente perdere: la fiera del riso di Isola della Scala. Zona di risaie, con un prodotto d’eccellenza come il riso vialone nano e con una lunga tradizione culinaria in materia, ogni anno ospita quasi un mese di incontri, feste, esposizioni, workshop, show cooking dedicati a uno degli ingredienti più tipici e più amati della dieta del nord Italia.

C’è una tradizione, del resto, che un paese che da sempre ha fondato parte della sua economia sulla raccolta e la lavorazione del riso non può ignorare: la gazega (o garzega). Era, nei tempi più antichi, una festa di fine raccolto, che si trasformava in un’occasione gioiosa per chiunque avesse lavorato nelle risaie, durante la quale rendersi conto dei risultati ottenuti, ringraziare per gli stessi e propiziarsi un buon raccolto anche nei cicli successivi. Il clima festivo di questo periodo – tradizionalmente settembre, per il riso – è stato recuperato così da un appuntamento come la fiera del riso appunto, organizzata ininterrottamente a Isola della Scala ormai dal 1966.

Cosa non perdersi alla fiera del riso di Isola della Scala

Appuntamento che, nel tempo, si è trasformato nel più importante momento d’incontro tra i produttori di riso italiani e non solo. Negli anni, infatti, l’area espositiva si è ampliata sempre di più, arrivando a ospitare nelle ultime edizioni oltre centocinquanta aziende risaie: un numero che non sorprende se si considera che l’Italia – cosa che non tutti sanno – è leader europeo nella risicoltura. Dal tradizionale Palariso, una struttura che anche nella forma ricorda il chicco di riso e che accoglie da anni la fiera e tutti i suoi appuntamenti, così, l’evento ha invaso nel tempo la città, dando il senso reale di una comunità coinvolta e partecipe. Il riso – meglio, il riso vialone nano – è insomma al centro nevralgico della vita nella zona e le mille declinazioni della fiera del riso ne sono, se ce ne fosse davvero bisogno, una chiara dimostrazione.

Non solo esposizione e incontri per addetti ai lavori, a Isola della Scala la cultura del riso incontra il gusto del pubblico. Se c’è un elemento, infatti, che negli anni ha garantito il (grande) successo di pubblico a un evento come questo è la presenza di chef rinomati e maestri risottari che si sfidano a colpi di paioli e mestoli e nella preparazione di piatti della tradizione e ricette innovative, legate da un unico filo rosso: il protagonismo dei chicchi di vialone nano.

Chi visita la fiera, del resto, non dovrebbe fare a meno di assaggiare il piatto per eccellenza della trazione locale: il riso all’isolana. È una ricetta per lo più a base di carne di vitello e maiale aromatizzata alla cannella e al rosmarino. Al contrario di quanto avviene per altri piatti della tradizione, la cui preparazione è segreta, e nonostante esistano diverse versioni del risotto all’Isolana, almeno dagli anni Ottanta c’è una ricetta ufficiale del riso all’isolana: è quella messa a punto dallo chef Pietro Secchiati e che chiunque visiti la fiera può carpire!

Sito ufficiale della Manifestazione: www.fieradelriso.it

Sharing is caring!